Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Giornata della Memoria’

Il 27 gennaio è la data che ricorda l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il campo di concentramento costruito dai nazisti nella Polonia occupata della II Guerra Mondiale.

La Giornata della Memoria è stata istituita con una legge nel 2000 “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

Quella tragedia si studia e si legge nei libri, ogni anno televisioni, giornali e radio propongono le testimonianze dei sopravvissuti e i video che mostrano i luoghi dell’orrore; numerose scuole seguono progetti per raccogliere pensieri e riflessioni sulla Giornata della Memoria e incontrare chi ha vissuto sulla propria pelle la deportazione (ad esempio, l’Itis di Biella, le scuole medie di Monterosso e il liceo classico Benedetto da Norcia di Roma). Molto materiale utile si può trovare sui siti Olokaustos e Moked-GiornoDellaMemoria, ma anche sulla pagina del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.

Vittorio Foa, intervistato sull’argomento nel 2002, sottolinea che celebrare il Giorno della Memoria “non è solo il ricordare il fatto, ma il lavorarci sopra. (…) Cosa significa ricordare quando il trascorrere del tempo attenua fortemente il vigore delle immagini? (…) Che certe memorie si attenuino, si raddolciscano, non mi preoccupa. Mi preoccupa altro. Mi preoccupa innanzitutto che sorga l’occasione della negazione dei fatti (…). In secondo luogo mi preoccupa il modo in cui i fatti vengono detti”.

Ricordare significa non dimenticare. E per certi fatti non dovrebbe esserci bisogno di una data fissata da una legge perché l’uomo si ricordi di imparare dalla storia e di non gettare nel dimenticatoio migliaia di vittime sacrificate in nome di un’ideologia malata.

Annunci

Read Full Post »